.
Annunci online

Idolo

8 ottobre 2010
Della serie i merdionali c......suite

In ciascuno degli anni fra i 1730 e il 1754 trenta guardie stendardi andarono a fare l'istruzione sui legni della Regia Squadra.
Ai primi del 1754 i Gesuiti richiesero il loro edificio per il 4 marzo adducendo il motivo che era in cattivo stato tanto da rappresentare pericolo.Re Caqrlo incaricò allora il capitano del porto di Napoli, D.Giovanni Bonpiede di effettuare un sopralluogo e,avuta assicurazione che il fabbricato era in buono stato,il 15 febbraio 1754 ordinò che l'Accademia restasse nel palazzo dei Gesuiti sino al 4 maggio dell'anno seguente epoca in cui si riteneva che fosse pronto il nuovo locale ad essa  assegnato nella Darsena .Già da diversi anni era destinato.ai naviganti per il corpo di guera o costruttori per il Genio marittimo.Ne era comandante un capitano di vascello con un quartiermastro al dettaglio, tre tenenti o alfieri di vascello istruttori, un cappellano, due medici cerusici e diversi insegnanti civili.La sede restò alla Nunziatella, presso il Collegio militare. Al termine del corso gli aspiranti erano nominati guardiamarina e dovevano effettuare un imbardo di due anni  su legni di guerra percompletare i loro studi. Dopo tre anni di imbarco, compresi i due di completamento studi, glii donei erano prmossi alfieri di vascello.
Nello stesso 1844 gli aspiranti furono imbarcati sulla fregata Urania per una lunga campagna transoceanica. La fregata partì da Napoli il 10 agosto 1844 al comando del Capitano di fregata Giovan Battista Lettieri.si recò in Brasile, al Plata, negli Stati Uniti, e al ritorno visitò i porti inglesi della Manica, Anversa, Dieppe, Brest, Tolone, Zante, Navarino, rientrando a Napoli il 27 febbraio 1846.
Dal 1840 al 1848, comandante del Real Ciollegio di Marina fu il capitano di vascello, poi brigadiere Federico Roberti......Dal 1850 al 1859 venne effettuata ogni anno una campagna di istruzione degli Aspiranti Guardiamarina con i brigantini Valoroso, Zeffiro e la fregata Amalia. Fino al 1860 l'odinamento del Collegio di Marina e della scuola alunni marinai e grumetti rimase pressoché invariato salvo che nell'ottobre 1858 il numero degli aspiranti Guardiamarina fu aumentato di 10 piazze a pagamento intero. Il Collegio ebbe una nuova sede al Molosiglio quasi all'inizio della strada di Santa Lucia in un edificio apposito costruito. 
L'ultimo ispettore degli Istituti di Marina fu il RetroAmmiraglio Luigi Jauch, comadante del Collegio di Marina nel 1860 era il capitano di vascello Luigi Settimo e quartiermastro il teneente di vascello Roberto Pucci. Erano iscritti al Collegio di Marina 46 allievi a piazza franca, 17 a mezza piazza, e 2 esterni, 15 aspiranti guardiamarinia".         




permalink | inviato da Idolo il 8/10/2010 alle 12:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia settembre        novembre