.
Annunci online

Idolo

22 novembre 2017
Pour vendre la peau de l'ours il faut l'avoir tué
Ma si rendono conto? Vogliono dimezzare le pensioni agli anziani per dare uno stipendio ai giovani. Ormai la grancassa è partita e già qualche sindacato in nome della sua presunta serietà, evidentemente più cristallina, anzi la sola cristallina fra tutte le altre si sbraccia a proclamare che insomma si...forse..tenuto conto del presunto allungamento della prospettiva di vita.....Insomma è colpa del pensionato che non si decide a tirare le cuoia se i giovani non trovano una sistemazione. Insomma questi vecchiacci si mangiano lo stipendio che  toccherebbe a loro, sono i veri parassiti della società e andrebbero in linea di massima soppressi se solo si potesse e al più presto. Ora io penso che ogni compagnia assicuratrice, quando stipula una polizza non è tanto cogliona da non valutare tutti i pro e i contro. Prendete un esempio: mio padre, una vita di lavoro e una cruenta campagna di guerra, andò in pensione a sessant'anni e morì a 63. Per lui e noi una disgrazia. Per l'Inps un affare E quanto ci guadagnò sulla pelle dei miei poveri compagni di battaglia morti su tutti i fronti i quali pur avevano versato dei contributi sicuramente in pura perdita? Per fortuna a me è andata meglio che a mio padre, ma se facciamo il conto tra me e lui, non è che l'Inps è gran che perdente. Mi sta solo restituendo quel che ha versato a vuoto mio padre oltre quello che ho versato io- Ho lavorato cinquant'anni di calendario e mi urta sentirmi dire che rubo lo stipendio ai giovani. A me questo stato non mi ha dato mai niente e quando andai a chiedere il sussidio per i reduci di guerra mi sentii rispondere da uno che non aveva mai levato il culo da quella sedia che non ne avevo diritto perché avevo prestato servizio negli eserciti fascisti. Non me ne ero accorto. Portavo le stellette. E finitela con i vostri sofismi. Un'assicuratrice seria non si fa sorprendere da un improbabile allungamento della vita media. Lo calcola a monte non a posteriori e adegua i premi au fur et à mesure. E se qualcuno osa sostenere che sono i giovani che ci mantengono con i loro contributi io gli domando cosa ne hanno fatto dei nostri soldi. Certo, se uno Ingloba l' Inpdap nell' Inps senza versargli il monte premi relativo deve pescare nel torbido aggrappandosi ai vetri per coprire il buco. E c'è da dire pure che non erano soldi loro, ma dei lavoratori ed erano pure stati avvertiti che, con quel colpo di mano, l'INPS sarebbe andata gravemente in rosso. Adesso vanno cercando midi à quatorze heures. Farebbero meglio a restituire il malloppo invece di raccontare balle. La pensione non è un atto di benevolenza dello Stato, ma la corresponsione di un trattamento in funzione dei contributi versati e se uno totalizza un trattamento di 3000 euro mensili non è perché gli fanno un regalo o perché si è esagerato. Se lo stato vuol fare beneficenza è bene che lo faccia a spese della fiscalità generale, non togliendo a Pietro per dare a Paolo.Questo delle pensioni è un bordello tutto italiano e come tutti i bordelli finirà a bagasce. Questo lo dico dopo aver sentito tutti gli strombazzatori televisivi che abbondano sempre.



permalink | inviato da Idolo il 22/11/2017 alle 10:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 novembre 2017
Il caso e per caso
Il nostro sistema bancario è solido, uno dei più solidi e si propone come modello universale. Copiare da noi, porta bene. E sarebbe un grave errore e contrario in tutto ai loro interessi se corressero in banca a ritirare in tempo il malloppo. Appunto per questo mettiamo in posizione decisionale il figlio e la figlia di consanguinei addirittura che han loro consentito di tutto e di più nella più assoluta omertà. E non sapremo mai chi ha depredato i risparmiatori. Mica sono fessi. Qualcuno, invece di ammazzarsi lui, potrebbe decidere di far fuori qualche altro. E' vero che la moglie del ladro non ride sempre, però. Ed eccoti la Consip dopo i petrolieri, con i soliti noti che sanno, ma non sanno e per la prima volta almeno così mi sembra il tentativo di mettere la mordacchia ai giudici. Che facciamo. Qui se mettiamo dentro tutti i rei avremo il deserto. Le pensioni:dal tempo di Giolitti ad oggi, mai l'INPS è stata cosi incasinata.Allora le donne andavano in pensione a cinquantacinque anni. Ce la vedete oggi una madre di famiglia andare in pensione a sessantacinque o più? Si difendono. Non fanno più figli. Vi conviene? La scuola buona o la buona scuola:appena oggi un docente ha messo in evidenza l'ignoranza degli allievi e talvolta anche degli insegnanti rappresentati da un ministro dalla criniera avviluppata come le sue idee. Egregi Signori, ma li nominate voi questi signori. Possibile che la vostra piazza sia così modesta da non permettervi una scelta più oculata e più di competenza? C'è un problema di salari. Come lo risolvete? Con la presenza di un esercito di clandestini, neri possibilmente, che fanno concorrenza ai lavoratori locali i cui stipendi scendono a livelli da fame come i posti di lavoro disponibili insieme alla durata delle prestazioni.Vi conviene?Ora vi presentate per chiederci il voto, cioè un'approvazione in bianco di tutti i disastri che siete riusciti a pianificare. E vi lamentate pure della disaffezione dilagante. Anche a noi qualcosa non  conviene. 



permalink | inviato da Idolo il 16/11/2017 alle 16:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

9 novembre 2017
Ma i meridionali non puzzano?
Così strombazzava un retore nordista in quel di Verona durante una partita di calcio. E com'è che si sono tutti affannati a correre in Sicilia per chiedere sia pure una bistecchina turandosi prima il naso,Bistecchina molto magra col 53,24 di astenuti? ma tant'è bisogna accontentarsi. Meno male che ci sono gli impresentabili. Evviva! E al vincitore che ha il torto di essere troppo onesto,toccherà la parte dell'asino in mezzo ai suoni. Tornando a bomba, la maggioranza non l'ha fatta la partitocrazia, ma l'astensione ed è inutile dire che chi non vota non conta. Chi non vota rigetta in toto il sistema e non riconosce nei votati la capacità di rappresentarlo degnamente, la volontà, la competenza a governare il paese ed è la vera maggioranza nel paese.. Inutile mettersi tutti insieme per fare mucchio.La gente non vi sopporta più. Prendetene atto e fate per un minimo di prudenza le valigie. Ce l'avete tutti con i 5 stelle perché se vincono loro a questa Bande de saguins viene a mancare ogni appiglio per continuare a rovinare tutto quello che tocca: le pensioni, un disastro, la sanità, altro disastro, il lavoro, la scuola le banche non ne parliamo,la giustizia, l'onestà infine. Chi semina raccoglie, chi non semina,,, Il paese dei Vespri non meritava quest'affronto.Rendetevene conto e se non volete andarvene cercate almeno di cambiare musica. Qui non se ne può più.



permalink | inviato da Idolo il 9/11/2017 alle 16:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia ottobre        dicembre