Blog: http://Monaud.ilcannocchiale.it

I Trenta tiranni

Forse più, forse meno. Parlo degli oligarchi che si stanno posizionando per assicurarsi le loro poltrone e per scegliersi i loro cosiddetti onorevoli che dovranno obbedire ai loro ordini. Mi domando se non sarebbe più semplice buttar giù la maschera e dire più semplicemente: Qui comandiamo noi! Tanto, anche se fanno finta di selezionarli loro al nostro posto per il bene del paese s'intende, hanno un fiuto talmente deteriorato che nemmeno quello gli riesce bene.E poi, non converrebbe nemmeno sceglierne di più furbi di loro i quali gli farebbero subito le scarpe ed è questa forse la vera ragione che di questa classe dirigente fa una nullità di fatto-. Si rincorrono, si accapigliano senza che nessuno riesca a capire il come e il perché. Intanto, il paese affonda e chi se ne frega. Noi ci facciamo esclusivamente i cazzi nostri. Ci avete qualcosa da ridire? E se ce l'avete non ce ne fotte proprio niente. Intanto la gente non va più a votare e anche di questo non ce ne fotte proprio niente, anzi. Una banda di coglioni da qualche parte la troviamo sempre. L'Italiano ha un unico obbiettivo:fregare il prossimo e passargli davanti non per vergognarsi, ma per esprimere la sua tronfia e superbiosa soddisfazione: "Ti ho fregato perché sono più furbo di te ed è questo quel che conta nella vita.

Pubblicato il 9/10/2017 alle 10.15 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web